Vai al contenuto
Vai al menu di navigazione
Vai all'elenco dei percorsi guidati
Vai all'indice del modulo

Difendersi in Internet

Come difendersi dallo SPAM

Il primo passo per contrastare lo spam viene eseguito direttamente dai principali Provider che forniscono i servizi Internet tra cui anche la posta (Gmail, Hotmail, Yahoo!, ..), attraverso un filtraggio dei messaggi chiaramente identificabili come spam, già a livello di gateway, cercando di non far arrivare all'utente questa porzione considerevole di posta indesiderata. Tale approccio limita gli effetti dello spam, a costo di un impiego di risorse considerevoli, ma per limitare lo spam la maggior parte del “lavoro” deve essere completato da parte dell'utente.

Come regola di base nell'inserimento di un Codice comportamentale per la sicurezza, per contrastare il fenomeno dello Spam, occorre considerare il nostro indirizzo di posta elettronica come un'informazione sensibile e per questo occorre limitare la sua diffusione nella rete in modo indiscriminato (es. fare attenzione a scrivere il proprio indirizzo di posta in siti dei quali non si conosce bene il contenuto, la validità o il fine per il quale viene effettuata la richiesta di questa informazione, non pubblicare l'indirizzo di posta elettronica in chat, blog o altri gruppi di discussione).

Di seguito le regole principali per contrastare in modo efficiente:

  • Applicare dei Filtri Anti-Spam : esistono (falso positivo e falso negativo)
  • Eliminare i messaggi sospetti
  • Non cliccare su collegamenti o aprire allegati contenuti in messaggi sospetti
  • Non rispondere a messaggi di Spam e non acquistare i prodotti pubblicizzati nei loro messaggi