Vai al contenuto
Vai al menu di navigazione
Vai all'elenco dei percorsi guidati
Vai all'indice del modulo

Navigare in Internet

Il funzionamento del WEB

Il Web è un sistema distribuito poiché opera grazie alla cooperazione di diverse entità e rappresenta un servizio di rete di tipo client-server: ossia le risorse (informazioni e servizi) vengono fornite dai computer dedicati (detti server.) su richiesta degli utenti (i client), attraverso l'uso di appositi software client, il cosiddetto web browser.

Il Web si basa sulla cooperazione di 3 elementi fondamentali:

  1. Un linguaggio (l'HTML) per la scrittura dei documenti (le pagine Web o pagine HTML)
  2. Un sistema di identificatori generici delle risorse accessibili attraverso il Web (le URL, come ad esempio http://www.google.com/)
  3. Un meccanismo di interazione che regola le comunicazioni tra client e server Web (il protocollo HTTP).

Quando un utente vuole accedere ad un documento del Web, deve quindi utilizzare un browser (come ad esempio Internet Explorer) attraverso il quale inoltrare la propria richiesta. Nello specifico, l'utente fornisce al browser l'indirizzo di tale documento, che viene definito come URI (Uniform Resource Identifier) ed il browser stesso utilizzando il protocollo HTTP effettua la richiesta ad un server dal quale deve ottenere il documento in questione. Nel momento in cui il server risponde alla richiesta dell'utente, il browser stesso interpreta il contenuto del documento richiesto per metterlo a disposizione dell'utente.

Nel caso in cui il documento richiesto è ad esempio una registrazione audio, tale registrazione è riprodotta dal browser, mentre se il documento è un testo scritto in linguaggio HTML, esso viene formattato e visualizzato sullo schermo dal browser. Se il documento è un programma software, il browser può essere in grado di eseguirlo per conto dell'utente.

Le risorse disponibili nel Web sono anche dette ipertesti, ovvero documenti testuali in cui è possibile associare alle parole (ma più in generale alle risorse) dei collegamenti (hyperlink o più brevemente link) ad altri documenti: con un semplice click, si salta da un documento ad un altro, permettendo una consultazione più dinamica rispetto a quella sequenziale. La loro fruizione, quindi, si adatta particolarmente bene alle diverse esigenze cognitive degli utenti.

Grazie alla sua natura ipermediale il Web rappresenta un vero e proprio universo di informazioni: i collegamenti che legano le sue pagine creano una sorta di gigantesca ragnatela di risorse, ovvero una Web, in Inglese.

Gli utilizzi principali del Web riguardano:

  • la consultazione delle sue risorse, che viene spesso detta navigazione o surfing, in inglese, soprattutto attraverso i motori di ricerca (come ad esempio Google).
  • la pubblicazione delle informazioni, operazione che risulta relativamente semplice per chiunque.
  • la collaborazione tra individui ed organizzazioni attraverso strumenti di successo quali i blog e i wiki.
  • il suo utilizzo come piattaforma per l'erogazione di servizi interattivi e non (generalmente fruibili mediante browser).