Vai al contenuto
Vai al menu di navigazione
Vai all'elenco dei percorsi guidati
Vai all'indice del modulo

Navigare in Internet

Meccanismi di accesso alla Rete Internet

L’accesso ad Internet può essere ottenuto con qualsiasi apparato elettronico che sia in grado di scambiare dati con un Internet Service Provider (ISP)

Rientrano in questa categoria, quindi, i personal computer, i telefoni cellulari di nuova generazione, i palmari, gli apparati più evoluti per la ricezione del segnale del digitale terrestre, gli apparati per la ricezione della televisione via cavo (come ad esempio la dock-station di Sky), i decoder delle parabole per la ricezione delle comunicazioni satellitari: ognuno di essi è in grado di ottenere l’accesso ad Internet su richiesta dell’utente.

Chiaramente, non è sufficiente accedere all’Internet Service Provider, ma bisogna anche essere autorizzati dallo stesso ad usufruire del servizio Internet. Solitamente questa autorizzazione si ottiene sottoscrivendo un abbonamento con l’ISP.

Si possono distinguere due tipologie di abbonamento:

  • a consumo – l’utente corrisponde all’ISP una certa quota in base al tempo per il quale ha usufruito della connessione ad Internet: maggiore è il tempo passato su Internet, più “cara” è la bolletta.
  • senza limiti (detto anche “flat”) – l’utente corrisponde una quota periodica fissa, senza tenere conto di quanto abbia usufruito del servizio: pagherà la stessa somma sia che è stato connesso per tutto il periodo sia che non lo è stato affatto.

L’accesso ad Internet fornito dall’ISP è fornito con differenti tecnologie, a seconda del tipo di dispositivo che l’utente vuole utilizzare: le tecnologie che può sfruttare un personal computer sono generalmente diverse da quelle di un telefono cellulare. Mentre il primo può, ad esempio, sfruttare la linea telefonica domestica, un cellulare o un palmare devono utilizzare i segnali radio che sono nell’etere.

Per uno stesso dispositivo di accesso ad Internet, inoltre, sono disponibili diverse tecnologie, a seconda della qualità del servizio che si vuole ricevere: un accesso veloce ed affidabile sarà più costoso di un accesso lento e inaffidabile. A seconda del tipo di tecnologia impiegata, gli Internet Service Provider richiedono diversi abbonamenti e, solitamente, diverse tariffe. Ad esempio, le due tecnologie più diffuse per i telefoni cellulari sono il WAP ed il GPRS: il primo garantisce un servizio di qualità molto inferiore rispetto al secondo, ma in compenso risulta più economico.

La qualità del servizio e i costi dell’accesso ad Internet sono chiaramente legati ai progressi della ricerca nel settore dell’informatica e delle telecomunicazioni: la tecnologia più recente è sempre migliore di quella del passato.

Le tecnologie di accesso ad Internet più diffuse per i personal computer sono tre: il dial-up, il broad-band ed il wireless.

Con dial-up (Figura 1) si intende la comunicazione che avviene tra due elaboratori mediante due modem che si telefonano, sfruttando la normale linea telefonica domestica.

comunicazione dial-up

Figura 1 - Comunicazione dial-up

Con broad-band (Figura 2) si intende la comunicazione, detta anche a banda larga, che avviene tra due elaboratori mediante due modem speciali che comunicano sfruttando la linea telefonica opportunamente manipolata dall’ISP.

comunicazione brad-band

Figura 2 - Comunicazione broad-band

Con wireless (Figura 3) si intende una comunicazione senza fili fra due dispositivi che avviene sfruttando le onde radio, una stazione di accesso o Access Point e il dispositivo Utente, dotati entrambi di una interfaccia di rete Radio.

comunicazione wireless

Figura 3 - Comunicazione wireless