Vai al contenuto
Vai al menu di navigazione
Vai all'indice del modulo

Comunità Virtuali

Principali Minacce

Le Comunità Virtuali, come servizio di comunicazione non presentano particolari rischi o minacce da un punto di vista tecnologico, come può invece accadere nei confronti di altri servizi quali ad esempio la posta elettronica.

Gli elementi di maggiore rischio per questo tipo di servizio sono legati:

  • al fenomeno dell’ingegneria sociale - occorre ricordare sempre di non scambiare le proprie informazioni o i propri dati personali attraverso questi strumenti poiché sarebbero esposti a tutta la comunità in modo non controllato.
  • alla possibilità di strumentalizzazione delle informazioni scambiate - occorre tenere in mente che per la sua facilità di utilizzo, basta infatti una semplice registrazione anche "virtuale" o "anonima" per poter entrare nell’area di discussione, nel Blog o nel Forum, le comunità virtuali come altri meccanismi a larga scala di divulgazione delle informazione, potrebbero essere utilizzate da gruppi di utenti per diffondere nella rete informazioni non veritiere, o diffamatorie, difficilmente riscontrabili.

Gli strumenti di comunicazione on line quali le chat, i blog, i forum ecc. nascondono diversi tipi di pericoli, soprattutto nei confronti degli adolescenti, che spesso si trasformano in molestie e abusi di natura sessuale.
Tra i pericoli maggiori si possono annoverare:

  • Adescamento;
  • Bullismo.

Quando i minori accedono a chat o nei forum possono entrare in contatto con persone sconosciute, intrattenere con esse discussioni poco adatte alla loro età e, a volte, essere oggetto di attacchi verbali che possono avere un effetto offensivo o intimidatorio nei loro confronti.

Adescamento

Uno dei rischi in cui possono incorrere i ragazzi utilizzando chat, forum e blog è quello di interagire con i cosiddetti adescatori online. L’anonimato offerto dalla rete consente a quest’ultimi di instaurare rapidamente relazioni con i minori e stabilire dei contatti. Attraverso le conversazioni e discussioni gli adescatori tentano di attrarre le loro vittime offrendo attenzione, gentilezze e dimostrandosi interessati ai loro problemi. Riescono in poco tempo a conoscere hobby, gusti e preferenze delle loro vittime e tentano di avere approcci con loro. A volte, per tentare di allentare le inibizioni dei giovani, introducono nella conversazione argomenti a sfondo sessuale o materiale che mostra esplicitamente scene di sesso.
Molti adolescenti cercano di affrontare e risolvere i propri problemi rivolgendosi ad esempio a forum di supporto, ed è proprio qui che gli adescatori aspettano le loro vittime. Alcuni lo fanno in modo graduale, inizialmente mostrandosi particolarmente interessati a risolvere i problemi, offrendo loro molto gentilezze e a volte anche dei regali. Altri invece agiscono in modo meno graduale avviando immediatamente conversazioni che trattano apertamente di sesso. Questo comportamento può, in molti casi degenerare e arrivare a molestie, pedinamento della vittima, possibili contatti di persona e abusi di vario genere.
Gli adolescenti rappresentano la fascia di utenti più vulnerabile agli attacchi degli adescatori. E’ proprio in età adolescenziale che si inizia ad esplorare la propria sessualità, cercando di sfuggire al controllo dei genitori ed andando alla ricerca di nuove relazioni al di fuori del nucleo famigliare. Ragazzi che nella vita reale restano lontani da comportamenti deleteri, quando sono online si mostrano più propensi a correre dei rischi grazie alla protezione che offre loro l’anonimato.


Bullismo

Il bullismo o cyber-bullismo è un’aggressione sociale online che consiste nell’inviare contenuti offensivi (testo, immagini) attraverso Internet o cellulari e può sfociare in varie forme quali: mandare sms o e-mail intimidatorie con insulti e pesanti offese; lasciare sui blog commenti offensivi che vogliono danneggiare o rovinare la reputazione di qualcuno; accanirsi contro una persona con messaggi elettronici ripetuti.

Il bullismo, come comportamento aggressivo, è diretto verso una vittima particolare che è incapace di difendersi perché più giovane, meno forte o psicologicamente meno sicura. Gli elementi caratteristici del bullismo sono:

  • aggressività generalizzata;
  • impulsività e irrequietezza;
  • scarsa empatia;
  • atteggiamento positivo verso la violenza;
  • disimpegno morale;
  • autostima medio-alta;
  • oppositività ed aggressività verso gli adulti.