Vai al contenuto
Vai al menu di navigazione
Vai all'indice del modulo

Strumenti per una postazione personale sicura

Virus e Worm

Virus e Worm rappresentano le due forme più conosciute di malware.
La caratteristica principale di queste due minacce è rappresentata dalla loro capacità di autoreplicarsi analogamente a quanto avviene per i virus biologici, sfruttando le risorse del sistema ospite (il computer dell'utente), con l'obiettivo di infettare altri sistemi.
La differenza tra questi due tipi di malware è rappresentata, principalmente dalla diversa modalità di replicazione e quindi di diffusione. I Virus sono programmi che devono essere prima eseguiti per potersi replicare e quindi infettare il computer che li ospita. Possono essere contenuti all'interno di file, applicazioni o essere nascosti all'interno di codice che viene eseguito automaticamente dal sistema (computer) che li ospita all'apertura di certi tipi di file.  Senza questi file o applicazioni i virus non potrebbero replicarsi e attivarsi, provocando un danno nel sistema che lo ha attivato.
Un utente può ricevere un Virus sotto forma di file infetto attraverso gli allegati di posta elettronica, effettuando il download di un file o applicazione da Internet oppure per mezzo di un supporto di memoria esterno (floppy. Cd-rom, DVD, supporti di memoria USB) che funge da vettore per questo malware.

I worm, sono simili ai virus ma agiscono in modo indipendente, ossia non hanno bisogno di utilizzare un file per diffondersi, ma essi stessi rappresentano la minaccia in grado da sola di recare danno al sistema e replicano quindi se stessi da sistema a sistema.

Normalmente, i worm si diffondono sfruttando le vulnerabilità del sistema bersaglio, come ad esempio quelle presenti nel client di posta elettronica, mentre per i virus, tipicamente, la diffusione avviene semplicemente con l'esecuzione di applicazioni.
I virus informatici possono considerarsi, attualmente, in via d'estinzione a causa del sempre minore utilizzo del loro vettore principale d'infezione: i dischi removibili o floppy.
I danni che tali programmi possono arrecare sono i più disparati e riguardano soprattutto la disponibilità e l'integrità delle informazioni memorizzate sul computer infettato o la disponibilità ad utilizzare alcuni programmi installati al suo interno che vengono di conseguenza colpiti dal virus.

I worm, d'altra parte, diffondendosi grazie alla rete Internet, rappresentano oggi una delle principali minacce. Tipicamente un worm non è un malware fine a se stesso e spesso quindi non agisce da solo: mediante il worm infatti sono veicolati altri tipi di malware, come ad esempio gli spyware o le backdoor.