Vai al contenuto
Vai al menu di navigazione
Vai all'indice del modulo

INTERNET COME TECNOLOGIA

Mito e storia di Internet, la rete delle reti

Fine degli anni 50: Internet nasce per l’esigenza del dipartimento della difesa USA di creare nel periodo della guerra fredda una rete di comunicazione, per il controllo e comando, alternativa a quella all’epoca basata sulla rete telefonica tradizionale e in grado di resistere ad un attacco Nucleare da parte dell’Unione Sovietica.

Il processo di sviluppo di questa rete viene affidato dal governo statunitense alla ARPA (Advanced Research Projects Agency), agenzia per la ricerca creata dal presidente Eisenhower.

Fine anni 60:  viene realizzato in via sperimentale il progetto ARPANET che inizialmente (1969) collegava 4 nodi.

Larry Roberts, allora presidente dell’ARPA, può essere considerato il promotore di questo progetto di sviluppo che ebbe una continua evoluzione per tutti gli anni 70 e che successivamente fu impiegato per collegare i principali centri universitari.

ARPANET divenne quindi la rete per la ricerca statunitense ed il modello per tutti coloro che volevano replicare una rete di comunicazione con le stesse funzionalità.

1971: Ray Tomlinson della società BBN (Bolt Beranek and Newman) inventa il servizio di posta elettronica attraverso la convergenza di due applicazioni SENDMSG per lo scambio interno di messaggi e CPYNET utilizzato per il trasferimento dei file.

Fine degli anni 70/ primi anni 80:  l’NFS (National Science Foundation), organismo scientifico statunitense, porta a termine la creazione del successore di ARPANET, denominato NFSNET, costituito da una rete backbone centrale che collega tra loro dei supercomputer distribuiti in alcuni centri di ricerca americani e consente inoltre, a sottoreti più piccole di tipo regionale, di connettere ai supercalcolatori migliaia di università, centri scientifici musei e biblioteche.

Le sottoreti del progetto NFSNET sono basate sulla stessa struttura hardware della rete ARPANET alla quale è connessa, ma utilizzano una diversa tecnologia software per la comunicazione basata sul modello  protocollare denominato TCP/IP che viene introdotto nel 1974 (Cerf e Kahn) per la gestione delle comunicazioni InterNetwork e che ancora oggi rappresenta la base della comunicazione in Internet.

Anni 90: la rete NFSNET viene trasformata dalla società no-profit ANS (Advanced Networks and Services), promossa dalla stessa NFS in collaborazione con IBM, MERIT ed MCI , nella rete ANSNET con l’intento di  fornire in futuro anche servizi commerciali.

NFSNET ed ARPANET nascono e si evolvono come singole reti utilizzate per scopi legati al mondo scientifico e della ricerca, ma dal momento in cui molte reti regionali e altre reti distribuite a livello mondiale vengono interconnesse a queste strutture, già nella metà degli anni 80, l’insieme di queste reti appare come una unica struttura di tante moltitudini indipendenti, ossia l’attuale Internet.

Non esiste quindi una vera data alla quale far risalire la nascita di Internet, ma sicuramente nella sua storia esistono due eventi determinanti che hanno portato all’affermazione di tale tecnologia:

  • l’adozione di regole comuni per la comunicazione in Internet definite dal modello protocollare TCP/IP
  • la creazione del WWW.

Il modello protocollare di comunicazione TCP/IP si è affermato come modello unico ed ufficiale per la comunicazione a partire dagli inizi del 1983 ed ha determinato oggi la crescita esponenziale del numero di reti e degli utilizzatori della moltitudine di servizi oggi presenti.

Il WWW acronimo di World Wide Web fu  inventato nel 1989 da Tim Bernes-Lee fisico del CERN (vincitore nel 2004 del Millennium Techology Prize per la Tecnologia e le Scienze Applicate) e perfezionato nell’anno successivo in collaborazione con Robert Calliau. Attraverso il WWW è stato definito il modello odierno di navigazione delle pagine Web, basato sui collegamenti ipertestuali.

Sempre nel corso degli anni 90, la crescita di Internet è stata incentivata dallo sviluppo di società chiamate ISP (Internet Service Provider) che sono anche oggi gli enti in grado di consentire agli utenti di connettersi ad internet, ed hanno contribuito nel tempo a fare di Internet un servizio di pubblico utilizzo su larga scala, diverso dalla sua concezione iniziale ristretta ai pochi utenti delle reti governative o scientifiche.

Oggi: Internet rappresenta una tecnologia in continua evoluzione soprattutto per quanto riguarda i servizi offerti e gli scenari di utilizzo che non riguardano più solo il mondo scientifico ed il campo della comunicazione ma anche quello finanziario, di intrattenimento e sociale.  Per queste sue caratteristiche oggi Internet può essere considerato tra i mezzi di comunicazione più diffusi ed è utilizzato in modo globale da milioni di utenti  con frequenza pressoché quotidiana.