Vai al contenuto
Vai al primo menu di navigazione (Video, corso,etc. )
Vai al secondo menu di navigazione (Cerca,Concorso, etc.)

Cos'è una comunità virtuale

Nelle comunità di tipo tradizionale, l’appartenenza di un membro non dipende esclusivamente dalla volontà dell’individuo; ad una comunità di questo tipo si può appartenere per nascita o per residenza e la conoscenza della comunità è concentrata e radicata. In questo tipo di realtà vi è grande fiducia del gruppo nel gruppo e raramente viene messa in discussione.

Le comunità virtuali (o Virtual Community) rappresentano una nuova forma di comunicazione, sviluppatasi con l’avvento delle reti telematiche.

Esse sono dei luoghi per l’appunto “virtuali”, in cui gruppi di utenti, uniti da interessi e bisogni comuni, si incontrano e dialogano in tempo reale, superando qualsiasi tipo di barriera geografica.

A differenza delle comunità di tipo tradizionali, sono molto più dinamiche ed in continua evoluzione, in cui l’appartenenza deriva da un’adesione esplicita dell’individuo. All’interno delle comunità virtuali vengono simulati dei veri e propri spazi sociali, luoghi di incontro fisico o virtuale, all’interno dei quali vengono prodotte, diffuse e scambiate conoscenze e saperi.

L’interazione, in questo tipo di contesto, si basa solo su ciò che gli utenti scrivono, annullando le differenze nella gerarchia sociale e organizzativa. Caratteristiche come classe, razza, genere, età, modo di vestire, assumono un aspetto ininfluente ai fini dell’interazione, che per questo si rivela unica e altamente “democratica”.

Una comunità virtuale rappresenta anche un utile mezzo per sviluppare la velocità nella dattilografia, la capacità di sintesi e di comprensione di concetti in tempo rapido, la capacità di utilizzo di forme espressive facilmente comprensibili (per questo motivo molti utenti usano gli “emoticons”, segni grafici, espressione di sensazioni e stati d’animo).